.
Annunci online

  Fort [ Né per i vivi né per i morti il saggio mena cordoglio (Krisna) ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


WINGMAKERS
ELNOR
Fs:FULMINIeSAETTE (un GRANDE!!)
CHIARO MECCANISMO DELLA SPECULAZIONE
MICHELA ZUCCA
Manserucci
PASQUALE MISURACA
UN FAZIOSO LIBERALE
JULIA
Vadocontrocorrente
Giawba
Sarc
BORGOGNONI
ILSIGNORAGGIO
POTERE SINISTRO
CARISSIMA SORELLINA
Neo MACCHIAVELLI
Consumatori
MAFIA DEL CANCRO
OLOCAUSTO
PHASTIDIO
>>>CERCOCASA
La Proff.
Mietta, la "gentile"
Barbara
LIBERALIPERISRAELE
Riflessi
Orpheus

cerca
letto 1033478 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


20 gennaio 2017

Brexit...

Il continente è isolato...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. brexit

permalink | inviato da Fort il 20/1/2017 alle 9:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 gennaio 2017

Non è, questo, un mondo perfetto.

Se otto persone possiedono la metà della totale ricchezza del pianeta e se un paio di persone hanno la possibilità, con il solo gesto di schiacciare un bottone, di uccidere l'umanità e desertificare lo stesso pianeta rendendolo inabitabile per migliaia e migliaia di anni, dobbiamo necessariamente prendere atto del fallimento completo della nostra "civiltà": non andremo da nessuna parte se non verso l'autodistruzione.


E così anche la nostra, come le altre che ci hanno precedute: dei, semidei, giganti, atlantidei e chissà quante altre che si perdono negli abissi temporali del passato, sarà destinata a sparire e ad essere coperta dalla polvere del tempo.

Non siamo in grado di evolvere civilmente e l'arma più potente che abbiamo, l'intelligenza, si è rivelata a doppio taglio. 

L'allarme lo aveva già lanciato l'etologo e Nobel Conrad Lorenz quando scriveva nel suo "Anello di Re Salomone" che il progresso avanza molto di più della civiltà e quindi avremo mezzi di distruzione di massa, sia militari che finanziari, in mano ad incivili.

E, giusto per capire.

Il progresso è macinare pulcini maschi ancora vivi perché non faranno uova. 
La civiltà era ringraziare la vittima della caccia che, con il suo sacrificio, rendeva possibile la sopravvivenza alla comunità.

La Terra, nella sua ancora meravigliosa bellezza nonostante tutta la nostra buona volontà di renderla un inferno, deve essere una delle "Molte dimore del Padre" destinata ad accogliere i primi stadi di una evoluzione spirituale di individui che hanno appena preso coscienza della loro spiritualità. 

Ci dovrà essere un setaccio attraverso il quale spiriti più evoluti andranno verso "gironi" sempre più alti mentre i senza Spirito, gli umanoidi che non hanno ancora preso coscienza della Spiritualità, finiranno in un crogiolo alchemico da dove avranno origine altre personalità e si spera, con destino più fausto.

Chissà...... 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alchimia civiltà nucleare progresso lorenz

permalink | inviato da Fort il 17/1/2017 alle 4:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


13 gennaio 2017

Cara RAI ti scrivo....

...sono perfettamente al corrente che hai molte notizie per i tuoi TG et assimilati: occhineri, occhiblù, terremoto, FCA, referendum Art. 18, neve che è un fatto straordinario perché, di norma, d'inverno fa caldo, festivallo prossimo venturo. Poi quei birbanti dei 5Stelle che occupano tutto lo spazio informativo con i loro possibili avvisi di garanzia, il linguaggio tra sorelle, la collocazione nel Parlamento europeo ecc. ecc. Insomma il garante dell'informazione dovrebbe prendere qualche provvedimento, perbacco! E forse per questo motivo che ti è sfuggita una importantissima notizia che tocca i più alti vertici del giglio magico, pardon, dello Stato. Vorrei informarti affinché tu possa sguinzagliare i tuoi "pochissimi" giornalisti per approfondire quello che sto per dirti: come pagatore di canone e quindi finanziatore, mi dispiacerebbe farti fare brutta figura a causa di queste lacune informative. 

Dunque devi sapere che è in corso una inchiesta su certe cariche statali, alte cariche e cariche di altri Enti di Stato. Pare che il centro acquisti accentrato per fornire la P.A. detto Consip e della serie piatto ricco mi ci ficco sia oggetto di una inchiesta nella quale sono in mezzo Luca Lotti che vuole prendere a testate un certo Vannoni perché pare che questi abbia spifferato che vi erano delle microspie della Magistratura e qualche generale dei carabinieri, Lotti stesso e qualche altro, abbiano avvisato di queste microspie e le hanno fatte togliere facendo arrabbiare (incazzare in vulgata) i Giudici. Insomma, una cosa così e scusa se sono stato poco chiaro ma ho fatto quel che potevo: i tuoi potenti mezzi ti permetteranno di approfondire. Però puoi anche saperne molto di più sulla faccenda, se leggi il Fatto Quotidiano: non comperare altri giornali che anche loro non sanno niente della questione e in special modo l'Unità che non sa mai niente ed infatti, consapevole di ciò, chiude. Spenderesti soldi inutilmente ed io voglio farti risparmiare, invece. 

Non preoccuparti che già ti vedo in apprensione: la notizia che ti ho data è gratis, non voglio farti spendere altri soldi che già ne spendi tanto per stipendi. "Stai serena". Un salutone


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. RAI giglio microspie

permalink | inviato da Fort il 13/1/2017 alle 10:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


11 gennaio 2017

Verhostadt, ovvero il coraggio chi non lo ha non se lo può dare!

Peccato che  Verhostadt non abbia saputo resistere alle pressioni dei gruppi lobbistici e finanziari europei ed abbia mandato a monte un mesetto di trattative fatte in gran segreto.

Il colpo di mano dei 5Stelle non è riuscito: il cerchio magico europeo non ama farsi fare le pulci e non ama sentirsi ostacolato da un vero contadittorio. Che questi hanno già mandato a monte il TTIP e parlano di una Europa a misura di popoli e non di finanza.

Però il Movimento preoccupa mica poco: altro che i Tajani ed i Pittella! Ecco, questi sono perfetti, praticamente innocui.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. 5Stelle europa

permalink | inviato da Fort il 11/1/2017 alle 17:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


10 gennaio 2017

Pathmos.

“Ogni uomo ha in sé la sua Pathmos.

Egli è libero di andare o di non andare affatto su quel terribile promontorio del  pensiero donde si vedono le tenebre.

Se non ci va affatto, egli resta nella vita comune, nella coscienza comune, nella virtù comune, nella fede comune, nel dubbio comune, ed è un bene. Per la pace interiore, evidentemente è meglio.

Se va su quella cima, è preso. Le profonde onde del prodigio gli sono apparse. Nessuno guarda impunemente quell’oceano….

Egli si ostina a quell’abisso che attira, in quel sondaggio dell’ inesplorato, in quella noncuranza della terra e della vita, in quell’entrare nel proibito, in quello sforzo per toccare l’ impalpabile, in quello sguardo sull’ invisibile.

Ci rivà, ci ritorna, vi si affaccia, vi si sporge, fa un passo, poi due, ed è così che si penetra nell’impenetrabile, ed è così che si va nell’allargarsi senza limiti della condizione infinita.”

 Victor Hugo  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. hugo

permalink | inviato da Fort il 10/1/2017 alle 22:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


9 gennaio 2017

Mr. Verhofstadt questo matrimonio non s'ha da fare!!!

Il Movimento 5Stelle è per una Unione dei Popoli e non della Finanza.

Non è favorevole all'Euro così come è concepito e NON è contrario all'Europa.
Il Movimento vuole aprire alla democrazia diretta anche in Europa, nel sancta sanctorum della oligarchia illuminata per la quale la Democrazia è un intoppo.

E così il Don Abbondio belga ha obbedito ai bravi che gli hanno vietato il "matrimonio".

E' chiaro che la questione non finisce qui: un Movimento autenticamente democratico non può essere fermato. Non è un partito della serie Margherita (prima del passaggio nel PD) ma anche da verdi, l’Italia dei Valori e radicali sostanzialmente innocui e che quindi, possono rappresentare la comoda foglia di fico all' ALDE.

Ed ecco il divieto a  Verhofstadt: il matrimonio non si deve fare!!

Di palo in frasca. la protervia del Monte dei Paschi, AD Morelli voluto da Renzi, è inaudita: minaccia i dipendenti se rivelano i grandi debitori dell'Istituto anche se a risanare lo stesso è lo Stato, della serie "tanto paga lo Stato" . Questa è la realtà della quale bisogna tenere conto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. europa 5Stelle

permalink | inviato da Fort il 9/1/2017 alle 19:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


5 gennaio 2017

Movimento 5 STELLE: a brigante, brigante e mezzo!!

A pensare male si fa peccato ma non si sbaglia diceva un Senatore.


Orbene fatte alcune considerazioni su di una certa giustizia politicizzata e ad orologeria, su "brutali" trasferimenti di magistrati indagatori, i componenti della Direzione del Movimento hanno pensato bene di non farsi dettare l'organigramma dello stesso da magistrature con orologio ed hanno giustamente provveduto a cambiare regolamento.

Il Movimento è cresciuto tumultuosamente nonostante emeriti tartufi lo ostacolassero in tutte le maniere: fino ad adesso si trattava di evitare che nel Movimento si intrufolassero avventurieri, opportunisti, infiltrati ed allora si scremava all'ingrosso tra chi aspirava a cariche.

Ora, però, si è formata una classe politica, dirigenziale con esperienza e non si vuole, giustamente, che questa classe politica venga spazzata via in virtù di un regolamento interno che prevede le dimissioni ad ogni avviso di garanzia il quale per la verità, non si nega a nessuno che anzi, in qualche partito, se non lo hai non sei nessuno.

E quindi si cambia: che arrivi pure l'avviso, vedremo se si andrà a giudizio e come finirà. 
Perché qui è la differenza: il Movimento è garantista fino al primo grado contrariamente a quanto succede nei partiti "esperti". Esperti in cosa, poi, ognuno lo può giudicare da sé.
Negli altri partiti, infatti, sono garantisti fino al terzo grado di giudizio ed in attesa che maturino i tempi di prescrizione: tendono a far passare il concetto che prescrizione sia uguale ad assoluzione. .

Tornando a briganti e briganti e mezzo, si può ben notare e non senza una vena di sano umorismo, il disappunto del PD & Co tutti uniti nel convincere i romani che sono stati dei "fessi" a plebiscitare Virginia Raggi, che non sono capaci di votare e che non capiscono quel che in vulgata, viene definita una "beata mazza". Voi romani "dovete" votare come vogliamo noi e non come volete voi, sembra dire e neanche tanto implicitamente il coro degli "esperti" in merende e cene capitoline.

Li si può capire questi auspici di sciagure romane: dovevano già aver innescato il siluro per lanciarlo contro la Raggi ed ora se lo vedono neutralizzato.
I loro cantori asserviti e con il tengo famiglia già sono all'opera: provvedimento ad raggium!!

Ed allora? Mica è una Legge di Stato!! E' un regolamento di un Movimento di persone stanche di ricevere quotidianamente sberle nella loro dignità da una classe politica sempre più lontana dalla realtà.

Si ostinano a chiamare senza nascondere una puzza al naso, queste persone populiste: se questo può bastare ad esorcizzare le loro paure...... 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. populisti briganti 5stelle

permalink | inviato da Fort il 5/1/2017 alle 4:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


31 dicembre 2016

A reti unificate: sogno di una notte di fine anno.

Cari italiani/italiane, buon anno nuovo nei limiti che la Commissione Europea ce lo permette. Ciò premesso vengo subito al sodo a proposito del disastro MPS  comunicandoVI che:


-Con decreto a valenza immediata, tutti gli iscritti al PD dovranno versare tramite Mod. F24 l'importo
di euro 2.000,00 cadauno per collaborare al risanamento MPS e questo perché non hanno provveduto a defenestrare, in qualità di "base", i vertici del Partito che facevano man bassa dell'Istituto.

-Ho dato ordine all'Avvocatura dello Stato, di pignorare in via definitiva ed a favore dello Stato i beni dei principali debitori che hanno ricevuto affidamenti senza garanzie e non hanno restituito il dovuto.

-Parimenti verranno sequestrati tutti i beni mobili ed immobili, stipendi, pensioni, liquidazioni, privilegi e prebende varie,  dei dirigenti MPS, nonché ABI e Banca d'Italia che hanno omesso i controlli.
Questi individui saranno assegnati al risanamento organico e pulizia dei WC dei centri di prima accoglienza degli immigrati e non prima di aver abbracciato i sanitari degli stessi  e cantato non son degno di te.

-Intanto chiedo scusa, quale Capo dello Stato, dei disagi arrecatovi e rinnovo auguri a tutti di un Buon Anno nuovo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sogno discorso

permalink | inviato da Fort il 31/12/2016 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 dicembre 2016

Gesù Sol Invictus. Sul solstizio d'inverno, sul pane e sul vino.

"Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso."

Gv. 16, 12

Lasciamo perdere le credenze di teofagie, le primitive ed inutili nonché crudeli pratiche di sacrifici e cerchiamo di affrontare la questione in maniera ragionevole, con il senno di due millenni di poi e l'aiuto della Scienza.
Facciamolo in maniera più chiara possibile affinché si possa capire facilmente che, l'argomento, è già difficile di suo.

Sappiamo che, fin dalla notte dei tempi e ce lo dicono i grafiti ritrovati, gli uomini intuivano l'importanza del sole e di come l'astro, con il suo apparente moto nello zodiaco determinasse le stagioni e quindi, l'agricoltura che permetteva loro la sopravvivenza. 

Lo adoravano e nell'eterno ciclo delle stagioni, santificavano il giorno del solstizio d'inverno che ne rappresentava la rinascita: da quel giorno il Sole tornava ad illuminare maggiormente il giorno e presto sarebbe arrivata la primavera e quindi sarebbe cominciato il lavoro nei campi che avrebbe portato cibo e provviste per l'inverno successivo. Akenathon, il misterioso faraone, lo dichiarò l'unico Dio ed Eliopoli le fu dedicata.

Ciò premesso.

Gesù venne ad introdurre un nuovissimo concetto, una vera autentica rivoluzione del nostro modo di pensare: ad una visione esclusivamente Biocentrica fino ad allora adottata aggiunse, a latere, la visione Spiritocentrica: l'Uomo è Bio e Spirito dunque e non soltanto Bio.
Passò quindi, ad enunciare una serie di Principi universali espressi con idee semplici, ma così semplici che non avevano nessun bisogno di intermediazione religiosa (sapeva benissimo che ci avrebbero costruito sopra delle religioni) esplicativa per essere capite. Cosa c'è da capire, infatti  in, e per esempio, "Non giudicare se non vuoi essere giudicato"? Oppure "chi è senza peccato scagli la prima pietra"? E così altri insegnamenti.

Queste idee semplici, lo sappiamo tutti, sono basilari per una corretta convivenza civile tanto che, basta metterne seriamente in pratica anche una sola qualsiasi per risolvere i nostri problemi di convivenza, appunto. 

Doveva però, significarne l'importanza alla gente del suo tempo, tempo in cui esisteva la schiavitù e vigeva l'occhio per occhio mentre il concetto di Perdono che andava insegnando era inesistente.

Doveva, cioè, esprimere il concetto che i suoi insegnamenti erano vitali per la convivenza così come lo era il Sole per l'esistenza materiale.

Usò la metafora del Pane e del Vino.

Noi adesso sappiamo, a distanza di un paio di millenni: la Scienza ce lo dice. La Scienza è nemica dei dogmi.
E cosa ci dice la Scienza sull'argomento in questione?

Ci dice che il pane ed il vino si ricavano da vegetali i quali hanno il più alto indice di resa nel processo di trasformazione da energia solare in energia chimica assimilabile dagli uomini.

In buona sostanza con la metafora del Pane e del Vino ha voluto dire, io credo, che così come il Sole è la carne e sangue del Bio, LUI è la carne e sangue per lo Spirito, l'altro nostro componente.

Come poteva altrimenti riferire il concetto? Come poteva parlare di chimismo alimentare, di energia solare, chimica ecc. a persone del tempo? Qualcuno che legge potrebbe provare lui ad esprimerlo?

E' una metafora bellissima e, per quel che mi riguarda, commovente.
E' stata fraintesa, interpretata alla lettera, ma nulla ancora si sapeva: non è colpa di nessuno.
Gesù ha parlato per noi, per il nostro tempo e, visto che ha dimostrato di sapere, ci penserei un pò di volte prima di liquidarLo per visionario, agitatore di folle ecc. ecc.

Anche perché, dirò, non è solo in questa occasione che ha anticipato il Sapere del nostro tempo.
La Sua dichiarazione "Nella Casa del Padre mio ci sono molte Dimore" (Gv. 14, 2) dovrebbe dire qualcosa agli astronomi che cercano pianeti abitati ed a coloro, giustamente per quel che mi riguarda, credono in esistenze extra.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gesù sole solstizio

permalink | inviato da Fort il 28/12/2016 alle 4:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 dicembre 2016

Il popolo di Virginia Raggi

Giorni scorsi Virginia Raggi è stata sbeffeggiata dalla stampa del pensiero unico appecorata, perché alla consueta festa di fine anno del Palazzo, il gotha illuminato dei nostri politici l'ha letteralmente ignorata.

Oggi, Virginia Raggi ha subito un bagno di folla ed acclamata dal popolo della Caritas e dalla comunità di Sant'Egidio. Che altro c'è da dire?
Ecco chi è Virginia Raggi ed onore alla stessa.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Virginia Raggi

permalink | inviato da Fort il 25/12/2016 alle 19:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 dicembre 2016

AUGURI!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. natale

permalink | inviato da Fort il 20/12/2016 alle 15:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


13 dicembre 2016

Crozza.

"Una delle funzioni delle cose poco serie è di gettare diffidenza sulle cose troppo serie: questa è la funzione seria della parodia”. (Umberto Eco nella pref. alla 2^ edizione del Diario Minimo)

Interessante la domanda, apparentemente ironica di Crozza che cerca di spiegarsi la "promozione" della Boschi: ma la Boschi quali segreti nasconde, che poteri di ricatto ha? 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Crozza

permalink | inviato da Fort il 13/12/2016 alle 21:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


5 dicembre 2016

Grazie Renzi!!

Grazie, Renzi perché ci hai dimostrato che non è vero affatto che siamo una massa di imbecilli e da trattare come tali. Ci hai dato l'opportunità di dimostrare che non vendiamo la nostra Costituzione antifascista per un pugno di lenticchie. Anche il tuo discorso di dimissioni è stato velenoso: hai cercato di salvarti in corner dicendo che ci hai provato a rendere l'Italia più snella ed efficiente. Due sono i casi: o ci credevi sul serio ed in questo caso abbiamo tutti corso un grave pericolo essendo governati da una ingenuità impressionante oppure sapevi bene di essere solo uno strumento di ben altri poteri ed hai tentato, per salvarti dalle ire dei mandanti del tentato scempio, di dare la colpa agli ITALIANI (tutto maiuscolo) facendo intendere che non abbiamo capito. Forse il tuo guru americano che ti scrive(va) i discorsi non conosce che già qualche altro tartufo, trattasi del Gen. Cadorna, ci aveva provato all'indomani della disfatta di Caporetto: ha tentato di scaricare la sua inefficienza sui SOLDATI ITALIANI (sempre tutto maiuscolo) che pur mandava a morire come mosche. Ma cosa ne sa, il tuo scrittore ghost della nostra Storia? Il colpo di stato è fallito e la finanza e speculatori vari nonché la commissione europea (sempre non eletta) si mettessero l'anima in pace: non c'è trippa per i gatti. Adesso bisognerà rimediare i danni all'occupazione, alle pensioni, ai risparmi che hai azzerato. Il nuovo vento stellare ti ha spazzato via. Fossi in te rifiuterei un reincarico di governicchio e, visto che è attuale, hasta la vista.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. referendum renzi costituzione

permalink | inviato da Fort il 5/12/2016 alle 7:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


1 dicembre 2016

FONTAMARA ovvero la vera faccia del regime.

Signori risparmiatori dell' Etruria di cosa vi lamentate? Di quali soldi andate cianciando? Non avete sentito i giudici che di queste cose ne capiscono ed esercitano la Giustizia come Dio comanda?

"Il fatto non costituisce reato"; "Il fatto non sussiste". Ed allora di cosa parliamo? Su, tornate a casa brava gente e non create disordini, non create problemi ai nostri beneamati governanti che tanto si danno da fare per il nostro benessere.
I vostri soldi dove sono? 
E chi potrà mai saperlo? Ci saranno indagini, commissioni, riunioni, tavoli (anche da pranzo) aperti, chiusi, dibattiti. Si vedrà...si vedrà.
Anche perché non è molto facile trovare chi sa far di conto e poi ci vuole coraggio ed il coraggio, come dice il buon Don Abbondio, se manca nessuno ce lo può dare: è pericoloso andare a cercare nei conti, spulciare tra pagine e pagine di noiosi numeri.
Ippolito Nievo ci è morto affogato. Altri sono "caduti" da finestre e balconi, qualcun altro sparato a pistolettate.
Con calma, pazienza indagheremo, vedremo, faremo e sempre che non si metta di mezzo la prescrizione che, come dice la parola, ci è stata prescritta dai nostri governanti e pertanto è cosa buona e giusta.
Su fate i bravi ed andate a lavorare come tutte le persone perbene.
Il Governo ha ben altro da fare e poi si debbono organizzare i campionati del mondo di golf per il vostro divertimento, sport che voi amate tantissimo e seguite numerosi.
Non create disordini, comportatevi come persone dabbene perbacco!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. etruria fontamara

permalink | inviato da Fort il 1/12/2016 alle 4:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 ottobre 2016

Pizzarotti non convince.

E' inevitabile nonché prevedibile che un Movimento spontaneo, il quale nasce da concrete e regolarmente disattese esigenze di cittadini stufi di vedere come i loro soldi vengono spesi e decisi a non porgere ancora l'altra guancia alle quotidiane sberle alla dignità degli stessi che il cerchio magico assesta loro, venga attaccato: Il Movimento cresce, ha solide argomentazioni esistenziali, non è qualcosa di estemporaneo e dà fastidio. Gli interessi enormi che queste argomentazioni di esistenza concretizzate nei pentastellati vanno ad intaccare, sono in pericolo ed il cerchio privilegiato, l'Olimpo deve difendersi. Lo fa con l'Istituto Luce proponendoci, un giorno si e l'altro pure, una pletora di Don Circostanza di siloniana memoria pronti a convincerci, pretendendo quasi di farlo, che 4 lustri sono meno di venti anni. Un altro fronte di attacco è quello di indebolire i deputati pentastellati saliti sulla diligenza in corsa e che sperano di ricavare anche loro i benefici riservati alla casta tradizionale. Lusinghe in questo senso, è mio parere, non saranno mancate a questi signori. Premesso questo ed è sempre mia personale opinione, Pizzarotti se fosse un autentico militante del Movimento, animato dai principi di cui sopra, non si dovrebbe dimettere dal Movimento ma, convinto delle sue idee sullo stesso, avrebbe condotto la sua battaglia, giusta o sbagliata che sia, all'interno dello stesso sapendo che sbagliare è umano ed in un Movimento che cresce tumultuosamente è logico che ci siano errori, è logico che vada corretto  o modificato in qualche sua parte, è logico che ci siano dei talebani ignoranti come lui li definisce ma, proprio per questo si combatte dall'interno per aiutare a renderlo più organizzato ed efficiente: come dicevo prima, le argomentazioni di esistenza dello stesso sono logiche, lapalissiane direi, sono sacrosante. In buona sostanza, Pizzarotti, è una posizione sospetta la tua, ed è sospetto il momento in cui te ne esci con questa decisione. Il Movimento è sotto attacco a Roma e sta combattendo una formidabile battaglia per il NO al referendum costituzionale. Se veramente ci credevi non dovevi lasciarlo ma tenere a bada il tuo orgoglio e mettere le tue ragioni, ammesso che tu le abbia, in secondo piano. Dovevi aiutarlo e non colpirlo. Hai presente Cincinnato? Ecco, per quanto sopra, non convinci, non convinci affatto!!  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. 5stelle pizzarotti

permalink | inviato da Fort il 4/10/2016 alle 6:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


2 ottobre 2016

Le mine nascoste nella riforma.

Vorrei proporre alle signore ed ai signori che hanno intenzione di votare SI di considerare quanto segue: sappiamo che questa riforma della Costituzione, unita in maniera micidiale all'attuale legge elettorale per giunta non costituzionale, assegna un potere assoluto non esplicitato bensì implicitato al governo che otterrà lo spropositato premio di maggioranza e questo a qualunque partito "vincente", se così si potrà chiamare. 
Premesso questo, e leggendo la riforma, si noterà che il "senatino" derivante sarà tagliato fuori da qualsiasi decisione riguardante una entrata in guerra o di una missione militare all'estero: deciderà solo ed esclusivamente il Governo di una maggioranza di nominati e quindi fedelissimi del Primo Ministro. 
Le domande sono: non trovano inquietanti, le signore ed i signori di cui sopra questo fatto? Ed ancora: sarà solo una banale coincidenza il fatto che si torni a parlare di reintrodurre il servizio militare obbligatorio? 

P.S.:Il ministro della difesa americano Carter, considerato un falco, ci ha già chiesto di tenere a disposizione 5.000 soldati per una eventuale guerra in Libia e 20.000 soldati per un'eventuale guerra contro la Russia in Ucraina. Vedi: [www.sitinlinguestraniere.oknotizie.virgilio.it] 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. guerra riforma

permalink | inviato da Fort il 2/10/2016 alle 15:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 ottobre 2016

Dopo Zagrebelsky

Ci si sente presi in giro quando si pensa che abbiamo pregato in ginocchio un presidente perché si degnasse di accettare un altro mandato.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Zagrebelsky

permalink | inviato da Fort il 1/10/2016 alle 21:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 settembre 2016

Olimpiadi ed anticamere.

Anche i ricchi aspettano.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Raggi

permalink | inviato da Fort il 23/9/2016 alle 22:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 agosto 2016

Toscana

In una di quelle strade che attraversano boschi senza che si incontri un'anima viva per tornare da uno di quei piccoli e bellissimi borghi storici, di sera avanzata ed in un raro, piccolo rettilineo, la sorpresa...

Un bellissimo, elegante, raffinata creazione di una Intelligenza inimmaginabile, giovane capriolo fermo in mezzo alla strada evidentemente disorientato dai fari dell'auto che rompevano il buio al quale è abituato nelle sue escursioni notturne.
Ho spento i fari, solo le luci di posizione accese e mi sono goduto lo spettacolo.
Gironzolava per la strada, poi curioso, si avvicina all' auto, guarda dentro, tento di accarezzarlo e sbaglio: fugge via, giù per una scarpata in mezzo ai boschi.
Mi chiedo: che diritto hanno, i cacciatori, di togliere la vita ad una meraviglia di Creazione o di adattamento togliendo il piacere, ad altre persone, di godere di tale spettacolo? 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. toscana capriolo

permalink | inviato da Fort il 29/8/2016 alle 12:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 giugno 2016

Ciaone

Ciaone!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ciaone

permalink | inviato da Fort il 20/6/2016 alle 19:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 maggio 2016

Ritorno al passato.

Mi ricordo.

Si mi ricordo, vicino al pozzo della masseria pedegarganica dove sono nato, vi era un maestoso albero di gelsi neri che, a fine maggio, facevano la festa di noi bambini perché ci rimpinzavamo (e sporcavamo) di queste dolcissime more delle quali, mia sorella maggiore, faceva squisitissime marmellate che mangiavamo d'inverno a colazione spalmate su una grossa fetta di pane che faceva mia madre con farina di grano del Senatore Cappelli di Foggia: grano che andava per la maggiore nel Tavoliere prima che la diga di Occhito, sul fiume Fortore (vero luogo della battaglia di Canne, dirò) trasformasse l'agricoltura estensiva a predominanza cerealicola in colture ortofrutticole permesse dall'irrigazione del grande bacino artificiale.
Ciò premesso.

L'alberino 1994 anno in cui feci discreti affari (rateizzate 5 rate di tasse da 6 milioni al mese, accidenti!!) è un gelso nero.
Lo ringrazio vivamente: l'anno scorso mi offrì poche more che mangiò perlopiù mia moglie.

Quest'anno è uno spettacolo: si veste continuamente di more e più le raccogli e più ne produce.
Il gelso è considerato un albero che sporca i giardini ed è caduto in disuso.

Ma io l'ho in campagna, non ho di questi problemi.

Invece è un albero generosissimo e stamane l'ho ringraziato: ecco mi ha riportato al passato, a sapori che non ricordavo più.

Grazie ancora 1994 per me sei uno degli alberini più belli  e ti metterò un altro palo tutore: non vorrei che un capriolo ti buttasse giù come ha fatto con il 1989, alberino di caki cioccolatini.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ricordi sapori gelsi

permalink | inviato da Fort il 27/5/2016 alle 9:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


13 aprile 2016

I convitati di pietra

Ma davvero, come qualcuno vorrebbe far credere, il Movimento 5Stelle è allo sbando ora che uno dei due fondatori ha lasciato questo mondo?

Ma davvero si può pensare che gli esponenti politici siano degli ingenui mandati allo sbaraglio nelle aule dei Palazzi della politica, luoghi per definizione, frequentati da voraci squali e volpi tartufe?

Un Movimento senza "il burattinaio" è destinato allo sbando, questa è la neanche tanto segreta speranza di scafati e navigati politici ai quali, questi "ingenui" giovincelli pentastellati stanno rompendo le uova nel paniere, stanno mettendo sabbia nei loro ormai collaudati ingranaggi che popolano i loro personali sottoboschi di interessi economici, di privilegi e nepotismi.

Ingenui sono loro, fino ad ora credutosi intoccabili ed impuniti da mancate Leggi su conflitti di interessi e sfacciate prescrizioni.

Non sarà, invece, che il Movimento è una forza spontanea che ritiene superate le oramai obsolete classificazioni di destra e sinistra ma dà valore solo alle idee?

E non sarà che i suoi sostenitori, scrivente compreso, siano soltanto delle normalissime persone collocate in ogni ambito di attività della società civile: operai, impiegati, commercianti, artigiani, liberi professionisti, funzionari statali efficienti che si vedono stroncati da inetti con tessera, imprenditori medi e piccoli e forse grandi che siano semplicemente stufi di essere governati da una manica di incapaci che hanno portato lo Stato al disastro e schiavo di un debito pubblico ormai inestinguibile? Che siano stufi di vedersi rapinare i loro redditi da un 50% abbondante di tasse e balzelli per vedere che poi questi soldi finiscono in opere inutili, incompiute e costosissime?
Opere che sono delle vere e proprio operazioni di girocontazione di soldi pubblici in soldi di pochi privati?

Ecco ci sono dei convitati di pietra che si aggirano con la prepotenza della Ragione per le stanze dei Palazzi.

Sono i rappresentanti della gente stufa di una comunicazione verticale ed unidirezionale che, per la prima volta al mondo (e questa è finalmente una vera eccellenza tutta italiana) civilmente ed utilizzando il Web che è una comunicazione orizzontale e bidirezionale hanno deciso di far sentire i loro sacrosanti diritti e non più solo i doveri.

Sono, questi rappresentanti, molto pericolosi, pericolosissimi anzi per chi vive all'ombra della politica disonesta.
Hanno un grande difetto: non sono ricattabili ed ogni tentazione di cedere alle lusinghe inevitabili dei privilegi della politica viene prontamente stroncata.

Questo vale loro l' accusa di mancanza di democrazia.

Io la definirei sana prevenzione.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. 5stelle

permalink | inviato da Fort il 13/4/2016 alle 11:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 aprile 2016

Il mio amico Luca

Luca Sardella a "Pollice Verde" sulla 7 in un servizio sulle ostriche al lago di Varano ai piedi del Gargano.
"Questo è il lago di Varano dove venivo per anguille e...e...per altre cose"

E...e....dai Luca, dilla tutta: andavamo quando bigiavamo a scuola e con l'autostop.
Ti ricordi quando il Preside, Francesco Paolo Salvemini assieme a Tommix (così chiamavamo il segretario della scuola) ci veniva a cercare, con la seicento multipla, nei punti strategici degli autostop?

L'ultima volta che ti ho visto è stato in un bar di Milano, vicino p.le Loreto: tu giocavi a flipper ed io aspettavo che la mia ragazza, ora moglie, uscisse di scuola.
Abbiamo sognato un pò sul nostro futuro.

Altri tempi.
Io poi ho lasciato la Montedison, la banca ed ho fondato la ditta che ho "donato" a mio figlio perché, come diceva il D'Annunzio, "posseggo solo quel che ho donato" e quindi sarei ricco, di spirito, naturalmente.
Tu hai fatto carriera nel settore che desideravi.
Sono contento perché la tua volontà e tenacia nel perseguire l'obiettivo ti hanno premiato.
Ed adesso tu sei dentro lo schermo ed io a zappare il mio orto in campagna ed a curare gli alberini da frutta.
Ti dirò che ne ho impiantati 45 di alberini: uno per ogni anno di lavoro e ci parliamo: tu sei il 1983..tu il 1997...tu ...ecc.ecc.
Veramente parlo solo io ma loro mi ascoltano, lo sento che mi ascoltano mentre li accarezzo.
Cosa ne farò di tanta frutta, Dio solo lo sa ma il fatto è che io muoio senza gli alberi: ne ho bisogno.
Ti volevo ringraziare: ogni volta che mi capita di vederti mi riporti a quando avevo 40 anni davanti. 
Ora sono dietro le spalle: il resto è vita.
Ciao, Luca.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Luca

permalink | inviato da Fort il 2/4/2016 alle 21:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 aprile 2016

Questi dei 5Stelle cominciano a preoccuparci.

Che diavolo, neanche un emendamentino piccolo piccolo, così, giusto per dare una mano al mio convivente, un regalino per l'anniversario.....

Ma i 5Stelle non possono farsi gli affari loro?

L'ex ministra dalla lettera di dimissioni: "Continuerò come cittadina e come imprenditrice a lavorare per il bene del nostro meraviglioso Paese”.
Meraviglioso per chi? Per il cerchio magico, forse?

La vice PD Serracchiani interpellata se le dimissioni della ministra metteranno in difficoltà il governo dice che certamente no!
Normale amministrazione, vero?

Il pasdaran PD Francesco Carbone: i 5Stelle devono ancora spiegare agli italiani il caso Quarto.
No guardi che il caso Quarto è chiarissimo. Forse sei il solo a non averlo capito.
Certo che il compito di confondere le idee è arduo visto le malefatte dei compagni di partito con conseguente bollettino giornaliero degli arresti.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. guidi 5Stelle

permalink | inviato da Fort il 1/4/2016 alle 11:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 marzo 2016

Un pò di disciplina, perbacco!!

Cani poliziotti in attesa del rancio in una caserma di polizia in Cina.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cani cina

permalink | inviato da Fort il 19/3/2016 alle 14:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 marzo 2016

Promesse elettorali a Roma.

Cittadini, mi dicono che ci sono tre topi per ogni romano.

Orbene, questa è una vergogna alla quale ho intenzione di porre subito rimedio.
I romani non si meritano questo ma ben altro.

Ed allora qui lo dico e qui lo nego, se mi eleggerete prometto solennemente di raddoppiare il numero dei topi: ogni romano ne avrà ben sei.
Tre mi sembrano obbiettivamente pochi.

Vota e fai votare Cetto Laqualunque: mantiene sempre le sue promesse.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma topi

permalink | inviato da Fort il 16/3/2016 alle 11:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


11 marzo 2016

Movimento 5Stelle e Giulio Cesare: "la nostra gente misura l'onore di un combattente dalla quantità di avversari che ha il coraggio di affrontare"

E' vergognoso l'attacco che il Movimento sta ricevendo dalla disinformazione a senso unico controllata dal paio di potentati che la controllano.


Trasmissioni televisive zeppe di personaggi che discettano della rava e della fava e se, invece, hanno la presunzione di dibattito politico, tutti i convenuti a minacciare, ad agitare lo spauracchio, il bau bau e cioè quel che secondo loro è il Movimento.

Viene accusato di demagogia, di populismo, di violenze verbale, di "parlare alla pancia" degli elettori.

Orbene, a proposito di violenza verbale, ed ammesso ma assolutamente non concesso che sia così, che dire allora della violenza effettivamente praticata dai partiti "buoni, belli e santi" che fino ad ora hanno governato?

Non è forse fare violenza alla dignità di un onesto cittadino il quale, dopo una vita di lavoro, riesce (ma è sempre più difficile), andare in pensione con 1000 euro al mese per poi constatare che c'è gente che si ammanta delle angherie acquisite, si angherie perché tali sono, la quale percepisce di pensione mensile quel che lui percepirà in un anno e forse più.

Percepiscono, questi "bravi" manzoniani, una liquidazione al mese che una comune persona accumula in tutta la sua vita lavorativa: non è forse violenza questa?

Ed è forse parlare "alla pancia" ribellarsi alle angherie del cerchio magico?

Ed è forse violenza ribellarsi alle frodi che permettono di rubarti i risparmi di una vita? E la casa?

Si, si d'accordo: la Giustizia farà il suo corso ma, come Giovanni Verga dice per mezzo del protagonista di una sua novella "la Giustizia è fatta per chi ha i soldi"

Il Movimento è squisitamente popolare e non può essere diversamente: raccoglie le legittime (legittimissime si potrà dire?) indignazioni della gente comune alle continue e sfacciate violenze e privilegi che si vede costretta a subire quotidianamente mentre si è costretti a tirare la cinghia sempre di più ogni giorno sotto forma di tasse occulte e non ufficiali (vedi multe a raffica, per esempio, per risanare disastrati bilanci di incapaci enti locali e partecipate imbelli).

E' forse violenza se la gente è stufa di di vedersi assegnare una TAC dopo 10 mesi, se va bene, oppure morire per incapacità gestionale di enti ospedalieri?

Bene, allora dichiaro che io sono un violento, anzi, violentissimo!!

E' una sfortuna, una catastrofe per questo cerchio magico il Movimento; "vogliamo forse lasciare il potere ai 5Stelle?" ebbe a dire un senatore in Aula qualche tempo fa.

Orbene, si: meglio che vada al potere chi parla "alla pancia" (secondo loro) che chi parla al proprio portafoglio.

Ma il fatto è che il Movimento non parla "alla pancia" come si vuol far credere ma parla alla comunissima Ragione ed è per questo semplice, banale finché si vuole, motivo che è la seconda Forza politica del Paese e si accinge a diventarne la prima a passi sempre più veloci: basta sentire la gente per strada.

A Casaleggio e Grillo i complimenti per aver saputo coagulare queste Ragioni, queste "violenze" ma con o senza questi due Signori, Il Movimento è, oramai, una splendida realtà da difendere ad ogni costo da malversatori ed infiltrati: è cresciuto e cresce troppo in fretta e non ha Leopolde o madrasse di partito indottrinatrici.

Del resto questa mia opinione è confortata dalla realtà: tutta l'informazione del partito unico sta sparando le sue bordate contro il Movimento e senza risparmio di dignità ed in perfetto servilismo della serie "tengo famiglia (e privilegi)"

Si, non si può che dar ragione a Giulio Cesare: il Movimento è grande in ragione della quantità di avversari che è in grado di affrontare.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giulio cesare 5stelle

permalink | inviato da Fort il 11/3/2016 alle 12:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


5 marzo 2016

Satana secondo Victor Hugo

Nel periodo del suo esilio sull’isola di Jersey a causa di Napoleone III (il piccolo, come lo chiamava) Victor Hugo ebbe una produzione letteraria che non è molto conosciuta.

Una di queste opere, incompleta pare, è il poema “La fine di Satana” che qualche incauto, a mio modesto avviso, definisce un "poemetto". Personalmente ritengo che sia un lampo di genio, invece.


Il brano che riporto è un magistrale insegnamento, sotto forma di una potente allegoria, sul come intendere in maniera razionale la figura di Satana.


E’ una visione molto illuministica della questione. Il poeta ci invita a sgomberare la nostra mente da paure e dogmi assurdi ed anacronistici che offendono la nostra dignità di essere umani.

Non esiste Satana. Esiste solo la persona che, per quanto bruta, è sempre il portatore di una scintilla divina che lo porterà, nel corso della sua evoluzione, ad auto

riconoscersi ed elevarsi spiritualmente attraverso le varie esperienze della/e vita/e.


Si tratta, in buona sostanza, di prendere atto della realtà materiale nella quale viviamo, che siamo solo una piccola parte di un tutto che si rinnova in continuazione attraverso la vita e la morte.

Se questo è vero, com’è vero, abbiamo in compenso, la nostra parte spirituale che nulla deve alla materia, non è soggetta alle sue leggi ed è in continua evoluzione.


Poco ci è dato di sapere, anzi quasi nulla e bisogna necessariamente fare un atto di fede, non dogmatica bensì ragionata, come ad esempio lo scienziato che tentando di capire l’infinitamente piccolo arriva a porsi qualche domanda o considerazione circa la possibilità di un Ordine Superiore: “Dio non gioca a dadi”. 


Bisogna riconoscere, ed abbastanza concretamente che noi, come uomini, siamo costretti a fare comunque un atto di fede, anche chi crede di annichilirsi post mortem compie un atto di fede.


Il tutto è molto frustrante. Considerando la nostra esistenza in questa realtà materiale si può tranquillamente affermare che essa è come un viaggio in treno. Non sappiamo perché siamo saliti in quella stazione, non sappiamo quanto durerà, non sappiamo dove ci porterà e, meno che mai, non sappiamo come finirà e quando.

Bisogna ammetterlo. Noi non sappiamo un bel niente di niente. Ripeto, è estremamente frustrante.

Ma, allora, che facciamo, ci arrendiamo e lasciamo che la nostra vita scorra così, fino alla morte ?

 

Nemmeno per sogno, anzi proprio per questo dobbiamo tirare fuori la nostra Parte Divina, il nostro Reale Essere ed aiutandoci con la Ragione e con la Conoscenza, dobbiamo spazzare via tutte le nostre assurde paure non degne, ripeto, di noi: danze di scheletri, Inferno, pene eterne e compagnia bella: residui di un medioevo che non ci appartiene o dovrebbe più appartenere.

Come Prometei dobbiamo, senza paura ma con la Ragione, cercare di strappare qualche scintilla di sapere e poi vediamo se è vero che verrà qualcuno a legarci per punizione alla rupe più alta alla mercé di avvoltoi oppure se, invece, sono solo paure che tentano di nasconderci una realtà splendida. Proviamo ad alzarlo, questo velo.

 

C’è ancora qualche domanda: come si rapporta tutto questo con il quotidiano, con la vita di tutti i giorni?

Si rapporta molto bene, direi.


Innanzi tutto, se consideriamo, come Hugo ci invita a fare, questa visione della vita, abbiamo la possibilità di discriminare i veri valori dell’esistenza ed accorgerci che molti dei nostri problemi derivano solo da noi.

A questo consegue il fatto che presteremmo molta attenzione alle persone che ci sono vicine, alle persone care.


Consideriamo la faccenda sotto il seguente punto di vista: siamo sicuri di conoscere effettivamente, veramente le persone che ci sono care? Se una di queste, per un motivo qualsiasi ci venisse a mancare avremmo qualche rimorso di aver mancato nei suoi confronti? Qualche cosa tipo “le parole che non ti ho detto”? oppure “quello che avrei voluto dirle”?

Ecco, la domanda è: perché non gliele diciamo adesso che possiamo?


Riporto di seguito una parte del poema. E’ bellissimo anche se, bisogna tenere presente dei termini usati: è stato scritto  da oltre 150 anni. E’ un fantastico insegnamento con un finale a sorpresa. E’ la visione su una dimensione sottile. 

Solo un colosso pari suo, Alessandro Manzoni, poteva fare altrettanto.

 

 

“.....Della luce e poi luce ancora.....

L'Angelo della libertà ruotava nell'aurora

Che la sua alba eclissava,

nel vermiglio mattino vibrante d'armonia

Del scintillante giorno, sull'arpa melodia,

Radioso, pensava....

 

Satana, nei bassifondi attendeva, misero, iroso,

Uno sguardo di luce, un gesto pietoso

Che lo strappasse ai suoi ferri.

Già il sentimento, ravvivandone le piaghe

Esprimeva il suo disgusto delle terrene plaghe

dove bruciano gl' inferni.

 

L' Angelo planò a lungo, poi di stella in stella,

Nell'orbe "profondità" fatto con la tela

Dello spavento,

D' un tratto discese e la sua fiamma era tale

Che l'astro si perdeva nell'azzurro che prevale

Sull'ineffabile elemento.

 

Nel lugubre sciame delle prospettive oscure

Egli andava....Nebbia, grandine, le nebbie impure

Riflettevano quel sole.

I paurosi Spitzbergen, le banchise livide

D'un tratto scomparivano, curiose, avide,

Nel fulgore senza rivale.

 

L'Angelo volava sempre...I sinuosi abissi,

Gli scapigliati monti dai possenti picchi,

Il mare misterioso;

Timidi aprivano la palpebra abbagliata

E l'Angelo con in fronte la fiamma inaudita

Avanzava glorioso.

 

Raggiunse ben presto il polo solitario.

L'Angelo chiese all'Inverno velletario:

-Dov'è dunque il Dannato ?

Il fantasma socchiuse una porta ghiacciata

E l'Arcangelo raggiunse, sotto la stretta arcata,

Il sentiero condannato.

 

Nel fondo dell'orrore, stagnante, indivisibile,

Giaceva una forma, mostruosa, terribile,

Che popolava l' oscurità.

Il suo alito lanciava nuvole di zolfo,

Era l' essere strisciante che colmava il cupo golfo

Con aspra temerarietà.

 

L' Angelo, col bianco dito toccò la fronte livida....

Satana si rialzò...Nella sua pupilla avida

Vibrava un cratere sfatto.

Il Bene, il Male, il Delitto dai gesti insondabili,

(aborti dell' astratto).

 

Nell'infernale pozzo dell'opera immutabile,

Metteva nella forma l' elemento, e il temporale

Nell' incerto spettro...

Era il "produttore" dalla faccia immobile,

Che serbava nell' ignoto il marchio indelebile

Di un destino sinistro.

 

L' Angelo l'ampiezza misurava del disastro...

Il suo sguardo di fuoco, brillante come un astro,

Rischiarava l'antro sordido:

Davanti a quel raggio che bruciava il suo viso,

Il maledetto arretrò, credendo al miraggio inviso

Del terrestre avvoltoio.

 

Ma l'Angelo prese la sua mano enorme e pelosa...

L'abisso risuonò, in forma involuta, melmosa,

Per il contatto luminoso.

Le profonde cave, i vulcani, i crepacci,

Tutto ciò che lo spavento genera o minacci,

Ed il soffio odioso,

 

Tutto finiva sotto il fuoco della strana pupilla...

Satana, placato, non osava guardar l' Angelo favilla

dal riflesso eterno...

L' Essere puro si chinò, fraterno e candido,

Con tutto il suo amore un bacio posò rapido

Sulla criminale fronte.

 

La sua voce dolce, colma d'ampi echi celesti,

Si alzò lievemente nei sotterrani deserti,

Sulla soglia di neri oblii.

Il caos intero allor fu soltanto un udire.

Il silenzio ascoltò. Una luce senza pari

Si ammantò nelle sue pieghe:

 

-Satana alzati! Le mie carezze lontane

Han spezzato le tue reti, le tue catene

Del carcere materiale.

La coscienza fa di te un libero arcangelo

Che doma il dolore, gravita, vibra e sale

Nell'eterno potenziale!

 

Ciò che fu il tuo desiderio in fondo all'abisso,

Ciò che scivola e trema, che piange e che soffre,

Le forme tutte delle abiezioni,

Vedranno la Libertà dare l'anima ardente

Su ciò che si abbozza in seno alle tormente,

Con mostruose esplosioni!

 

Satana alzati! L'Amore benedice il sogno!

Lascia che io ti porti verso un placato impegno,

Fuori dalla nera vertigine, sulla soglia del "divenire",

Del tuo profondo singhiozzo, l'angelo dell'avvenire,

Nella pallida sera farà un' aura luminosa;

E gli astri turbati da quella nebulosa,

Diran: -"Cos'è questo mondo per sempre incoronato?"

L'Eterno dirà: -" E' Satana perdonato!..."

 

(Traduzione di Giorgio Di Simone) 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. satana hugo

permalink | inviato da Fort il 5/3/2016 alle 0:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 marzo 2016

Governo renzini: con il trucco e con l'nganno. Come utilizzo i gay per fregare sistemando le banche.

Continua imperterrita e corre come un treno la mission di questo governo Renzi-Verdini.

Sistemare le banche depredano la ricchezza degli italiani.

Dopo aver bruciato i risparmi di una vita, dopo il bail in, direttiva europea subito recepita (e come non poteva essere diversamente) che coinvolge nelle perdite anche chi è cliente delle banche adesso tocca alla casa.

Si decide, quindi, di "agevolare" le banche nella riscossione dei crediti (versione ufficiale) facendo in maniera che dette banche possono d'iniziativa e senza troppe storie vendere all'asta la casa di chi non ha pagato il mutuo per sette rate anche in maniera discontinua.

Viene addolcita la pillola nella seguente maniera: "“Le parti del contratto possono convenire espressamente al momento della conclusione del contratto di credito o successivamente, che in caso di inadempimento del consumatore la restituzione o il trasferimento del bene immobile oggetto di garanzia reale o dei proventi della vendita del medesimo bene comporta l’estinzione del debito, fermo restando il diritto del consumatore all’eccedenza". E questa è la foglia di fico.

Orbene, chi legge ha mai provato a convenire, in sede di richiesta di un prestito o mutuo che sia, con la banca? E' forse paritario il rapporto?

Cosa praticamente succederà:
Gentilmente verrà messo alla porta. Poco male vado alla concorrenza, si dirà.

Scherziamo? Queste banca fanno cartello anche se non dichiarato: sarà la stessa cosa!

E il garante per la concorrenza?
Lasciamo perdere.

Quindi, di fatto, non si converrà un bel nulla: la banca metterà in vendita la casa senza troppe difficoltà.
E questo è il trucco.

L'Inganno:
Poiché nel rilasciare un mutuo la banca chiede fideiussioni di terze persone, in linea neanche troppo teorica un immobile che vale 100 lo venderà a 50: lo venderà facilmente tanto, per la differenza, si rivarrà sul garante che è quasi sempre se non sempre, un familiare.
E' finita? 
No non è affatto finita.
Ora io chiedo a chi legge: ha mai saputo o potuto partecipare a vendita all'asta di appartamenti di mutui non pagati per perdita di lavoro o cause familiari varie?

Ci sono sciacalli specializzati, doberman (senza offendere i cani)  introdotti nel settore pronti a succhiare il sangue ed il sudore di chi, coraggiosamente ha tentato di comperare casa.

Magari si metteranno d'accordo prima sul prezzo, la banca venderà a meno perché si rivarrà sul genitore che ha rilasciato fideiussione e tutte e due le parti faranno un ottimo affare: sudore acquistato a buon prezzo. E questo sarà l'inganno.

Poi ci sono manovre, ma questo è un discorso a parte, su successioni ereditarie.

Questa è una validissima (e basterebbe questa) argomentazione di voto per il Movimento 5STELLE l'unico che fino ad ora contrasta questo diabolico piano di spoliazione di ricchezza sudata e non rubata.

Si dovrebbe già aver capito la missione di questo governo NON VOTATO, composto da specialisti del salto della quaglia e "responsabili" verso le poltrone, naturalmente. E' un governo che assolutamente non rispecchia la volontà popolare mantenuto da una maggioranza fasulla che, in caso di votazioni, il risultato per loro sarebbe uno zero alla quarta cifra decimale.

Ma i Gay che c'entrano in tutto questo?
Non siamo ingenui: di cosa si parla sulla (dis)informazione ufficiale in questi giorni?

Si parla forse dei derubati dalle quattro banche che protestano incessantemente sotto casa Boschi?

Si parla di quanto sopra?

Il Movimento Gay ha, molto intelligentemente, sfruttato questa occasione, si è prestato al diversivo ottenendo almeno quello di vedersi riconosciuti i loro sacrosanti diritti nelle loro unioni civili.

Ma si parla già di legge su adozioni ecc. ecc.
Segno che  altri giochetti a nostro danno sono all'orizzonte.

Stiamo sereni il nostro "orizzonte temporale" lo vedo roseo visto l'avvicinarsi della primavera.

Per quanto riguarda l'orizzonte economico lo vedo un pò meno roseo anzi, scuro.







Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. casa renzi verdini

permalink | inviato da Fort il 2/3/2016 alle 11:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


26 febbraio 2016

Come dobbiamo intenderla?

Alla luce delle ultime rivelazioni su intercettazioni, colpi di stato, governi che ci sono stati imposti dall'Europa lobbista, dovrebbe preoccuparci il fatto che Jean-Claude Juncker in visita ufficiale in Italia, oltre che le Autorità istituzionali incontri anche l'emerito Napolitano?

Oppure no?
Tutto bene madama la marchesa?



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. europa

permalink | inviato da Fort il 26/2/2016 alle 16:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre       

Fondato nel 2003