.
Annunci online

Fort
Né per i vivi né per i morti il saggio mena cordoglio (Krisna)
SOCIETA'
8 ottobre 2017
La Democrazia che verrà.

E’, indubbiamente, il vero quesito politico che la generazione del nuovo millennio si troverà ad affrontare nel futuro prossimo venturo: Democrazia rappresentativa oppure Democrazia diretta?

Il regime di democrazia rappresentativa è proprio dei Paesi democratici di tutto il Pianeta. Forse la Svizzera è esclusa: la applica diretta servendosi dei referendum.

A mio modesto avviso è una forma alquanto approssimativa del concetto e tutto si traduce, quasi sempre, in oligarchia.

In Italia, per esempio che non ci facciamo mancare niente, si mandano a rappresentarci ed a decidere per nostro conto delle persone nominate da altre persone.

Questi nominati ai quali molto furbescamente e di proposito vengono dati sfacciati privilegi e stipendi stellari, avranno cura di difendere molto bene lo status loro concesso e quindi si atterranno scrupolosamente ai voleri dei capi partiti che li hanno nominati ed ecco l’oligarchia.

Ci rappresentano? E come? Di chi fanno realmente gli interessi?

Basta fare qualche considerazione per capire che non è proprio il massimo delle aspirazioni.

Qualcuno ha detto che questa forma di governo non è perfetta ma si conosce, forse, una forma diversa di Democrazia?

Ebbene sì, si conosce anzi si sta cominciando ad introdurre il concetto il quale è ferocemente ostacolato dai sostenitori della Democrazia rappresentativa esperti utilizzatori della greppia statale.

Si parla di democrazia diretta.

Il concetto base di questo tipo di Democrazia è che nessuno rappresenta nessuno e si mandano al Governo persone che non dovranno fare altro che eseguire il mandato che gli elettori danno loro sulla base di una maggioranza di opinioni espresse attraverso web.

Poiché Democrazia vuol dire partecipazione e conoscenza dell’argomento sul quale si viene invitati a decidere, l’utilizzo del web rappresenta già una seppur minima garanzia di alfabetizzazione politica e, giusto per fare un esempio, non viene interpretato il gabinetto di un ministro come luogo di soddisfacimento di esigenze corporali.

Possono, poi, essere messi opportuni filtri intellettivi atti a valorizzare il voto sul quesito specifico.

Trovare una forma di associazione che difenda e protegga, mediante tutta la forza comune, la persona e i beni di ciascun associato e per mezzo della quale ognuno, unendosi a tutti, non obbedisca tuttavia che a se stesso e rimanga libero come prima.»

(Il contratto sociale), pubblicato nel 1762, Jean-Jacques Rousseau (1712-1778 filosofo svizzero).

Le piattaforma Rousseau del Movimento 5Stelle, con i suoi filtri obbedisce proprio a questi principi e tutto si muove sulla base di ciò.

Il concetto è agli inizi ma la forma diretta di Democrazia è molto sentita ed infatti il Movimento supera per preferenze tutti gli altri partiti ben avvinghiati ai privilegi che loro offre la imperfetta Democrazia rappresentativa e che fanno di tutto per ostacolare basta vedere la nuova proposta di Legge elettorale dove, tutti insieme appassionatamente, vogliono escludere dalle Camere con “portafoglio”, ritenendole “cosa nostra” i pentastellati.

Non vorrei annoiare ma, solo per un minuto, proviamo ad estendere il concetto di Democrazia diretta a livello mondiale.

Ma perché il Nuovo Ordine Mondiale, desiderato da personaggi della finanza ed economia, deve essere governato da personaggi scelti dai detentori della maggior parte della ricchezza mondiale?

Perché una persona ha il potere di far esplodere bombe nucleari?

Perché si spendono in tutto il mondo migliaia di miliardi in armamenti?

Perché si spinge ad attuare una politica malthusiana?

Gli abitanti del mondo non possono loro decidere di queste cose?

Non possono mandare ad un Governo mondiale delle persone scelte in comune con tutta la popolazione mondiale le quali avranno il mandato, ad esempio, di convertire tutte le spese militari mondiali in ricerca scientifica, difesa del territorio, sicurezza delle persone ecc.?

Con la Rete si può fare, si potrà fare e Casaleggio sr. lo ha dimostrato.

Passerà alla Storia per questo.

Ecco per cosa dovrà combattere ed ottenere, si spera, la generazione del nuovo millennio dell’era dell’Acquario.

Io, dal canto mio, ho lottato nel ’68, ho già dato e non so se nel giusto oppure ho sbagliato.

Adesso la mia lotta, biologica, è contro le lumache che mi mangiano le fragole: però credo di avere trovato il sistema e se qualcuno è interessato non ha che da chiedermelo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. democrazia casaleggio 5stelle

permalink | inviato da Fort il 8/10/2017 alle 19:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte