Blog: http://Fort.ilcannocchiale.it

Assemblea PD: all'ombra della chioccetta col suo pigolio di stelle.

Lasciamo perdere le retoriche del "Veltro" che si appella al "bene del Paese" e bla..bla.. bla.

Molto più concretamente, nel partito pariolino si sta valutando come evitare al primo Movimento politico, altrimenti detto dei populisti o del comico (che però non fa più ridere), di andare al governo del Paese.
Questa scissione impedirà una Legge elettorale in grado di fermare i "populisti" e far vincere gli "esperti che vogliono il bene del Paese"??

Perché qui la nuova Legge elettorale da tutti voluta nel segreto delle stanze e da nessuno nei salotti TV è una bella maggioranza con premio alla coalizione e, naturalmente senza il vincolo del mandato ed in più, parafrasando Cetto Laqualunque: "più nominati per tutti" che così, il capo bastone, pardon il segretario li tiene tutti per gli attributi.

Con una "bella" Legge così il movimento delle Pleiadi (mai 5Stelle è nome più esplicativo: una pleiade di persone e di strati sociali diversi e trasversale che lo compongono) è servito e nuove generazioni di Verdini, Alfano, Rotondi, Scajola, Casini vari ed assimilati prenderanno "rinnovato vigore".

Novello Parlamento di inciuci e voltagabbana: insomma tutto deve cambiare affinché nulla cambi.
Il biancofiore simbolo d'amore (sic!!) rinascerà dalle sue ceneri come la Fenice.

Ecco, se la scissione, a parere degli "esperti", impedirà il compimento di una bella Legge contro i 5Stelle non si farà altrimenti, se è ininfluente e la renderà possibile, si farà: da quanto si è capito da quelle parti sono parenti coltelli. E, purtroppo, ci (s)governano!!

E' un "travaglio interiore" tra i padri nobili della politica: fotteremo i 5Stelle?

Pubblicato il 20/2/2017 alle 9.57 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web